Taobuk ed Enit promuovono i siti siciliani della tradizione letteraria

Enit e Taobuk insieme per promuovere il turismo culturale da prospettive nuove e interessanti come un dialogo ideale fra Giovanni Verga, di cui quest’anno ricorre il centenario della morte, e Luigi Pirandello. A lanciarlo dal palco del Teatro Antico Roberto Andò, vincitore del Taobuk Award. L’autore del film “La stranezza” ha ricordato l’epitaffio che il giovane agrigentino lesse alle esequie del padre del Verismo. Quest’anno Enit è partner di Taobuk. Nel corso della serata di gala del 18 giugno, il consigliere di amministrazione, Sandro Pappalardo ha consegnato il Taobuk Award a Jacopo Tissi, già primo ballerino del Teatro Bolshoi di Mosca in atto artista ospite del Teatro alla Scala di Milano.

I luoghi in Sicilia non sono mai fredde vestigia ma ricettacolo di memorie, emozioni e storie. Tale è la vocazione del festival, tale la mission di Enit che promuove l’internazionalizzazione delle eccellenze del turismo italiano nel mondo. E la Sicilia, la regione con il maggior numero di parchi letterari nel Paese, si candida a partner naturale nell’implemento del turismo culturale che l’Ente persegue fra le sue priorità.
I luoghi nell’Isola sono spesso legati in modo indissolubile alle opere che hanno ispirato i grandi letterati, Verga e Pirandello non fanno eccezione. I faraglioni di Aci Trezza, già spazi del mito omerico, sono entrati nell’immaginario collettivo di tutti gli italiani che a scuola hanno studiato le vicende della famiglia Toscano e della loro barca la “Provvidenza”. Non meno il convento del Santo Salvatore a Noto che ha ospitato le riprese del film “Storia di una Capinera”.

Taobuk ha omaggiato il centenario della morte di Verga con la grande cancellatura, in piazza IX Aprile, “La farfalla dei Malavoglia” di un altro grande siciliano Emilio Isgrò. Per non parlare della casa museo di Pirandello, di recente ristrutturata dalla Regione e ripensata secondo le moderne logiche della fruizione multimediale interattiva, dove generazioni di studenti toccano con mano la poetica pirandelliana e la sua genesi, oltre ad attrarre turisti italiani e stranieri per la suggestione che esercita. Contrada “Caos”, nome quasi predittivo, conserva anche il cimelio che custodisce le ceneri del grande agrigentino, Premio Nobel per la letteratura.
Taobuk consapevole di tale eredità mette in dialogo le più autorevoli voci della letteratura contemporanea, attivando un indotto economico alla filiera culturale che si sta affermando come un modello.

La kermesse è oggi una vetrina per l’Italia che Enit sostiene e valorizza.

Main Sponsor