Il Futuro dell’Europa e del Mediterraneo

III Osservatorio sul futuro dell’Europa

Il III Osservatorio sul futuro dell’Europa, realizzato con il supporto dell’Università degli Studi di Messina, in collaborazione con l’Istituto Affari Internazionali e la curatela di Viviana Mazza, vedrà quale protagonista la geopolitica, secondo quattro direttrici che interpretano le nuove dinamiche in atto sullo scenario dell’immigrazione, nello scacchiere dei rapporti fra le nazioni, sul processo di digitalizzazione e sulla sostenibilità energetica.  Gli appuntamenti sono in programma da venerdì 17 a domenica 19 giugno.

Il futuro dell’Europa e del Mediterraneo

La guerra mossa dalla Russia all’Ucraina ha aperto un nuovo capitolo per l’integrazione europea, accelerando le discussioni sul futuro dell’Europa.

Dalla minaccia delle autocrazie alla tenuta della democrazia, dall’Europa della difesa fino a un nuovo patto europeo sulle politiche energetiche e di migrazione, l’UE e i suoi membri sono chiamati a passi coraggiosi, restando uniti contro i pericoli delle autocrazie e a realizzare finalmente la dimensione politica dell’Unione Europea, all’insegna di visioni comuni, obiettivi definiti e valori condivisi.

SCARICA IL PAPER

Democrazie vs autocrazie

Lo scoppio del conflitto in Ucraina costringe a interrogarci sulla situazione attuale all’interno dello scacchiere internazionale e sullo stato della democrazia, sfidata dalla crescente assertività di potenze autoritarie e da costanti minacce interne.

Le libertà politiche sono esercitate in spazi marginali e quelle civili – libertà di parola, di associazione, di protesta – sono represse in diverse zone del mondo. Gli incontri rifletteranno sulle divisioni geopolitiche attuali e sullo scontro tra il diritto e il pluralismo democratico da una parte e la forza e l’arbitrio autoritari dall’altra, per comprendere nuovi orizzonti d’azione e di intervento.

SCARICA IL PAPER

Il mondo digitale che verrà

La digitalizzazione è un fenomeno complesso che ridisegna radicalmente il funzionamento della realtà producendo molteplici implicazioni economiche, sociali, politiche e geostrategiche.

Il mondo digitale non è più un fattore esogeno. Al contrario è una forza di cambiamento che interagisce con tutti i campi del reale – dalle infrastrutture ai servizi, dalla sanità all’ambiente, dal lavoro all’informazione – trasformando il sistema internazionale, i rapporti globali e le dinamiche intercomunitarie.

Il panel muove da queste considerazioni per una discussione su sfide, limiti e potenzialità del mondo digitale presente e del mondo digitale che verrà.

SCARICA IL PAPER

La politica energetica UE dopo l’Ucraina

L’attacco russo all’Ucraina è stato una drammatica sveglia alla sicurezza del continente e ha modificato – tra le tante cose – l’equilibrio energetico in Europa, accelerando le trasformazioni nel panorama delle european energy policies.

La risposta energetica alla situazione della guerra in Ucraina, però, deve tener conto di numerose implicazioni economiche che il cambiamento inevitabilmente comporta. Il panel si concentrerà sulle nuove politiche energetiche europee e sulle conseguenti mutazioni nelle relazioni tra import ed export che si stanno delineando sull’atlante della politica.

SCARICA IL PAPER

Main Sponsor