Viviana Mazza

Nata a Catania, è giornalista al Corriere della Sera, dove scrive per le redazioni estere, raccontando storie di donne e uomini dall’Alaska al Pakistan. Ha vissuto e lavorato a Torino, Catania, New York, Il Cairo e Milano. Nel 2010 ha vinto il premio giornalistico Marco Luchetta dedicato ai bambini vittime della guerra. È stata tra le prime in Italia a parlare ai più piccoli di Malala Yousafzai – la più giovane candidata al Nobel per la Pace, definita nel 2013 dal Time uno dei personaggi più influenti dell’anno – nel libro La storia di Malala raccontata ai bambini (Mondadori). Tra le altre pubblicazioni, edite da Mondadori: Il bambino Nelson Mandela; Ragazze rubate.
Ragazze Rubate (Mondadori). Il 14 aprile 2014, nel cuore della notte, i miliziani di Boko Haram rapirono oltre duecento ragazze dal dormitorio della loro scuola secondaria di Chibok, nel Nordest della Nigeria e le trascinarono nella foresta di Sambisa. Nessuno conosce il numero preciso delle giovani donne rapite e violate. Alternando realtà e narrazione, le autrici Viviana Mazza e Adaobi Tricia Nwaubani danno voce alla storia di sette di ragazze coinvolte nella vicenda: Rebecca, Dorcas, Monica, Hajara, Rifkatu, Ruth e Hauw.

15/09/2016 - Archivio Storico

Viviana Mazza, autrice insieme ad Adaobi Tricia Nwaubani, del libro “Ragazze rubate” (Mondadori), è ospite per parlare della storia di queste piccole giovani donne, rapite e abusate da i miliziani di Boko Haram. L’appuntamento è alle ore 17.00.