Vinicio Capossela

Vinicio Capossela è un cantautore, polistrumentista e scrittore italiano. Nasce in Germania nel 1965, da genitori di origine irpina. Dopo pochi anni ritorna in Italia con la famiglia. Si forma nei circuiti underground dell’Emilia-Romagna. Francesco Guccini lo nota e lo inserisce nel Club Tenco, che gli conferisce ben quattro Targhe Tenco.
Nel 1990 esce il suo primo album “All’una e trentacinque circa”, grazie al quale riceve la prima Targa Tenco. Segue “Modì”, ispirato alla storia d’amore tra Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne. Seguono “Camera a sud”, e nel 1996 esce “Il ballo di San Vito”, in cui si ritrova una grande contaminazione letteraria.
Nel 2006 pubblica l’album “Ovunque proteggi”, che gli procura la terza Targa Tenco. Nello stesso anno esce il cd “Nel niente sotto il sole – Grand tour 2006”.
Gli è stato conferito il prestigioso Premio De Andrè alla carriera e, nel 2013, il “Riccio d’Argento” della ventisettesima edizione di Fatti di Musica, Premio al Miglior Live d’Autore dell’anno per il concerto fatto con la Banda della Posta.
Dal 2013 è inventore e direttore del Calitri Sponz Fest.
Nel 2015 pubblica per Feltrinelli “il Paese dei Coppoloni”.

25/09/2015 - Piazza IX Aprile

L’ospite presenterà “Il paese dei coppoloni”. All’evento interverrà Sebastiano Vecchio docente di Filosofia del Linguaggio.