Roberto Andò

Nato a Palermo, è scrittore, regista e sceneggiatore per il cinema e il teatro. È stato assistente di Francesco Rosi, Federico Fellini, Michael Cimino e Francis Ford Coppola e ha firmato spettacoli su testi di Calvino e Pinter. Dal suo romanzo Il trono vuoto (Bompiani, 2012), vincitore Premio Campiello Opera Prima, trae il film Viva la libertà, che ottiene riconoscimenti nazionali e internazionali, con protagonista Toni Servillo, segretario di partito in declino. Nel 2016 esce la nuova pellicola, sempre con Toni Servillo, Le confessioni, tratta dal romanzo scritto insieme con Angelo Pasquini, in cui Andò indaga il lato oscuro del potere e della politica.
Le confessioni (Skira, 2016). Il monaco Roberto Salus è invitato a un summit di ministri dell’Economia del G8. L’insolita scelta si deve al potente Daniel Roché, direttore del Fondo Monetario Internazionale, che in una notte drammatica gli chiede di essere confessato. Il destino di Roché e la figura di Salus si intrecciano nel segno del mistero, alla vigilia di una decisione gravida di conseguenze per le popolazioni più povere del pianeta.

11/09/2016 - San Domenico Palace Hotel

Roberto Andò interverrà insieme a Giuseppe Leone a “Veduta e Visione. Altri sguardi sulla Sicilia” per la presentazione dell’ ultima pubblicazione di Leone, Storia di un’amicizia (Postcard, 2015). Il regista interverrà anche giorno 12 settembre a “La metafisica della politica. Una lettura de LE Confessioni di Roberto Andò”, presso Casa Cuseni, ore !6.00.