Niko Romito

Classe 1974, dal 2000 gestisce con la sorella Cristiana il ristorante Reale, originariamente nato come pasticceria di famiglia. Broker mancato, poi cuoco autodidatta, profondamente legato al territorio, in soli 7 anni ha conquistato 3 stelle Michelin, a cui si sono aggiunti importanti riconoscimenti in Italia e all’estero, tra cui il premio “Performance dell’Anno” della guida dell’Espresso 2015, il 43° posto nella classifica dei 50 World’s 50 Best Restaurants 2017 e il premio per il “Piatto dell’Anno”, con il punteggio massimo di “5 Cappelli”, guida dell’Espresso 2017.

Nel 2011 Romito ha trasferito il Reale da Rivisondoli a Castel di Sangro, in un ex monastero del ’500, “Casadonna”: qui ha inaugurato anche un boutique-hotel e una scuola di cucina professionale. Nel 2013 ha fondato Spazio, rete di ristoranti-laboratori gestiti dai diplomati della scuola, modello inedito in Italia. Nel 2016 ha presentato il progetto “IN-Intelligenza Nutrizionale”, innovativo protocollo scientifico di cucina studiato per la ristorazione collettiva in collaborazione con il Gruppo Giomi e l’Università La Sapienza di Roma.

26/06/2017 - San Domenico Palace

Lo chef Niko Romito, che gestisce con la sorella Cristiana il ristorante Reale, ospitato in un ex monastero dove ha anche inaugurato un boutique hotel e una scuola di cucina professionale, interverrà nell’ambito della striscia — Fud Hub — all’appuntamento Padri e figli. Oltre i fornelli.