Michael Cunningham

Nato a Cincinnati nel 1952, laureato in Letteratura inglese alla Stanford University, insegna scrittura creativa alla Yale University di New York. Nei suoi libri ha più volte affrontato la tematica omosessuale e si è impegnato fortemente nelle campagne di lotta all’Aids. Ha vinto il Premio Pulitzer nel 1999 per Le ore (Bompiani), in cui rilegge Mrs Dalloway di Virginia Woolf attraverso la giornata di tre donne che vivono in luoghi e momenti storici diversi. Da questo romanzo è stato tratto il film di Stephen Daldry con Meryl Streep, Nicole Kidman e Julianne Moore. Tra i suoi libri: Carne e sangue (2000); per il quale ha ricevuto il Whiting Writer’s Award; Una casa alla fine del mondo (2001); Mr. Brother (2002); Dove la terra finisce (2003); Al limite della notte (2010); La regina delle nevi (2014); Un cigno selvatico (La Nave di Teseo, 2016).
Un cigno selvatico (La Nave di Teseo, 2016). La Bestia è in fila al supermercato, compra uno snack con il suo sorriso divorante fisso sul cassiere. Un ometto malformato con un talento per le piccole magie non si ferma davanti a nulla per procurarsi un bambino. Jack, pigro e rozzo, preferisce vivere nel seminterrato di sua madre che ottenere un lavoro, fino al giorno in cui scambia una mucca con una manciata di fagioli magici. E ancora, il matrimonio di Raperonzolo entra in crisi quando comincia a perdere i capelli, Hansel e Gretel diventano due teppisti. Così Cunningham ha rielaborato dieci favole, illustrate da Yuko Shimizu, in una versione dark, perversa e reale, chiedendosi che cosa succede dopo il vissero felici e contenti, rivelando i lati nascosti, le debolezze e la complessità dell’essere umano.

10/09/2016 - Teatro Antico

Inaugurazione e cerimonia di consegna dei Taobuk Awards. Taobuk Award for Literary Excellence a Michael Cunningham. Lo scrittore americano iinterverrà giorno 11 settembre all’appuntamento “Taobuk incontra Michael Cunningham” presso Piazza IX Aprile, pre 21,00.