Gioacchino Lanza Tomasi

Musicologo, terzogenito di Fabrizio Lanza conte di Assaro e di Conchita Ramirez de Villa Urrutia, appartiene a una delle più antiche famiglie dell’aristocrazia siciliana. Figlio adottivo dello scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa, ha insegnato Storia della musica all’Università di Palermo. E’ stato sovrintendente del Teatro San Carlo di Napoli, direttore artistico del Massimo di Palermo, del Teatro dell’Opera di Roma, del Comunale di Bologna e consulente  musicale del Teatro Comunale Vittorio Emanuele di Messina.  Dal 1996 al 2000 ha ricoperto la carica di direttore dell’Istituto italiano di cultura di New York. Nei suoi libri gli interessi del musicologo si alternano ai temi legati alla Sicilia e alla famiglia. Ha pubblicato fra gli altri Guida all’opera (Mondadori, 1981), Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Una biografia per immagini (Sellerio, 1998), Vincenzo Bellini e I luoghi del Gattopardo (entrambi Sellerio, 2001).

Rinomato in Spagna, è stato insignito dal Ministro della Cultura Cesar Antonio Molina della Medaglia d’oro delle belle arti.

27/06/2017 - Fondazione Mazzullo

Interverrà in ’Padre, se anche tu non fossi il mio…’ Omaggio a due protagonisti del Novecento: Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Renato Guttuso. Da un verso dalla poesia di Camillo Sbarbaro, l’incontro propone una riflessione su un rapporto paradigmatico, quello tra padri e figli ‘elettivi’, a partire dalla testimonianza d’eccezione di chi ha raccolto l’eredità morale di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Renato Guttuso.