Anna Giurickovic Dato 

Nata a Catania nel 1989, è cresciuta a Milano e vive a Roma dal 2000. Nel 2014 si è laureata in Giurisprudenza, nel 2016 ha conseguito un Master e oggi è assegnista di un dottorato di ricerca in diritto pubblico presso l’Università La Sapienza di Roma. Da anni legge e studia di criminologia e psicoanalisi e, in particolare, è interessata al fenomeno dei delitti familiari “perché sono i crimini compiuti verso le persone che più si dice di amare”.

Oltre a impegnarsi nel diritto, è anche una scrittrice appassionata. Lo dimostrano le sue numerose partecipazioni a corsi e laboratori di scrittura creativa, tra i quali quelli a cura di Rai Eri, della scuola Omero, di Andrea Carraro, di Valeria Viganò, nonché il laboratorio di drammaturgia e scrittura scenica presso il DASS dell’Università La Sapienza. Ha collaborato per alcune testate, raccolte e riviste. Nel 2012 un suo racconto si è aggiudicato il primo posto al concorso “Io, Massenzio” in seno al Festival Internazionale delle Letterature di Roma. Nel 2013 è stata finalista al “Premio Chiara Giovani”.

“La figlia femmina” (Fazi, 2017) è il suo primo romanzo.

28/06/2017 - Archivio storico

Converserà sul suo romanzo La figlia femmina (Fazi). Moderna versione di Lolita, ambientata tra Rabat e Roma, una storia in cui vittime e carnefici si confondono all’ombra di una famiglia perbene.
Appuntamento dal titolo ‘La figlia femmina’ Quadri distorti di un dramma borghese.